Velodicoio.it: un sito d’ascolto per i giovani

In attesa del Sinodo di ottobre

Il 2018 sarà l’anno del Sinodo Giovani, un anno intenso, ricco di iniziative e di proposte per coinvolgere i giovani in un cammino di ricerca per individuare il volto delle giovani generazioni.
Il Sinodo si svolgerà a ottobre, ma Papa Francesco ha espresso più volte la volontà di arrivare a questo grande incontro con i Vescovi avendo ‘ascoltato’ i giovani del mondo, tutti, anche quelli più lontani dalla Chiesa perché i sogni e il futuro non lasciano fuori nessuno.
A consuntivo, più che un ritratto, si vorrebbe che emergessero i pensieri, le aspirazioni, le opinioni e anche le critiche delle nuove generazioni rendendo i giovani interlocutori privilegiati di una Chiesa in uscita.
E’ da oggi online il nuovo portale nazionale realizzato dall’ufficio centrale di pastorale giovanile e dedicato all’ascolto dei giovani: www.velodicoio.it.
Si tratta di un progetto che vuole esplorare ambizioni, speranze e paure delle giovani generazioni; non è un sondaggio, ma uno strumento teso all’ascolto che vuole favorire un confronto di gruppo: a scuola, in università, nei gruppi parrocchiali e in quelli informali, laddove i giovani vivono.
In diocesi di Asti tutte le informazioni su questa entusiasmante ed innovativa ricerca, scandita da iniziative di ascolto, spettacolo, cammino in pellegrinaggio saranno raccolte in una apposita sezione del rinnovato sito della Diocesi: www.asti.chiesacattolica.it.
Chi volesse inviare opinioni, suggerimenti, considerazioni, in sintonia con quanto descritto dal questionario annesso al documento preparatorio, può utilizzare la casella di posta velodicoio.asti@gmail.com.
Inoltre si realizzerà una speciale collaborazione con la Caritas diocesana: quanto i giovani offriranno durante i venerdì di Quaresima sarà destinato all’emporio e i Volontari Caritas, a turno, saranno presenti con un mezzo per la raccolta di viveri e indumenti nonché disponibili per testimonianze di carità durante gli incontri di ascolto nelle zone pastorali.