Progetto Cattedrale

BANDO NAZIONALE – ADEGUAMENTO LITURGICO DELLE CATTEDRALI

L’adeguamento liturgico della Cattedrale è un atto ecclesiale e culturale e può essere una preziosa occasione di coinvolgimento dell’intera comunità diocesana nell’elaborazione di un piano pastorale condiviso.

Conformemente alle ultime disposizioni approvate nell’Assemblea generale della CEI (maggio 2018) e al loro regolamento applicativo, l’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto e l’Ufficio Liturgico Nazionale hanno pubblicato il “Bando Nazionale per l’adeguamento liturgico delle cattedrali”. La Diocesi di Asti è stata tra le 14 diocesi italiane che hanno manifestato l’interesse ad aderire alla II fase prevista dal Bando e una delle sei diocesi che, in base all’esame della documentazione presentata, è stata selezionata per la prosecuzione del progetto. La documentazione trasmessa all’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici è stata analizzata da un Comitato di valutazione, nominato dalla Segreteria generale della Conferenza Episcopale Italiana, composto da i direttori dell’Ufficio Nazionale BCE e dell’Ufficio Liturgico Nazionale, due architetti, uno storico dell’arte, due liturgisti e un ecclesiologo. 

La Cattedrale per importanza artistica, valore simbolico, stratificazione storica e funzione sociale, è una architettura di primaria importanza religiosa e civile. Progettarne l’adeguamento è operazione complessa, delicata e di notevole impatto che prevede alla base, nel rispetto delle indicazioni del Codice di Diritto Canonico, delle norme liturgiche, delle note pastorali della CEI, un discernimento comunitario e un reale processo partecipativo da parte dei più svariati utenti del bene. In questa direzione i preposti uffici diocesani si sono attivati per la preparazione di momenti di dialogo e di confronto con altre diocesi, di incontri formativi con gli organi preposti alla tutela del monumento, per la diffusione nelle parrocchie di un questionario generatore di riflessioni di gruppo e individuali in merito ai luoghi liturgici, partendo dalle proprie chiese parrocchiali fino ad approdare alla Cattedrale. E’ inoltre in progetto, a fine anno, un corso di formazione sui luoghi liturgici, inserito nelle proposte della scuola di liturgia diocesana, con workshop finale, che sarà destinato al clero, ai catechisti, alle persone che svolgono un ministero liturgico, ai professionisti che operano sui beni culturali e che si confida susciterà interesse e partecipazione. 

In questa sezione del sito diocesano saranno pubblicate le principali notizie e i documenti legati al progetto della Diocesi di Asti e collegandosi al sito dell’Ufficio nazionale BCE sarà possibile verificare lo stato di avanzamento dell’iniziativa secondo l’iter proposto.

RdP

https://bce.chiesacattolica.it/adegua_cattedra/diocesi-di-asti/?postID_provenience=10168

Allegati:

L’adeguamento delle chiese secondo la riforma liturgica  – Nota pastorale

Verbale Consiglio pastorale diocesano del 21 febbraio 2020 

Questionario luoghi liturgici